Programma Operativo

Il Fondo Sociale Europeo

Il Fondo sociale europeo (FSE) investe nel capitale umano. Ed è lo strumento principale dell'Unione Europea per sostenere l'occupazione, aiutare i cittadini a trovare un lavoro e assicurare opportunità lavorative più eque per tutti.

Grazie a una dotazione complessiva di 74 miliardi di euro di finanziamento per il periodo 2014-2020 il FSE punta ad aumentare le prospettive occupazionali di milioni di cittadini europei.

Il Fondo sociale europeo, insieme agli altri quattro fondi strutturali (FESR, FC, FEASR e FEAMP) concorre al raggiungimento degli obiettivi delineati nella strategia Europa 2020 che mira a una crescita economica e sociale più intelligente, sostenibile e inclusiva.

Il Fondo sociale europeo in Italia

Le risorse del FSE per l'Italia ammontano a quasi 10,5 miliardi di euro, a cui si affianca il cofinanziamento nazionale, per un investimento totale di oltre 18,5 miliardi di euro. Tali risorse hanno come obiettivi:

  • Promuovere l'occupazione e sostenere la mobilità delle persone, in particolare dei giovani. Il FSE cofinanzia la Garanzia Giovani e, attraverso i programmi operativi regionali, azioni di contrasto alla disoccupazione di lunga durata, per la promozione dell'occupazione femminile e dei gruppi più svantaggiati, quali immigrati e persone a rischio povertà.
  • Promuovere l'inclusione sociale e lottare contro la povertà: il FSE finanzia misure di supporto sociale per le persone povere, di miglioramento degli standard dei servizi sociali, di sostegno alle persone con disabilità e ai gruppi emarginati.
  • Investire in istruzione, competenze e apprendimento permanente: gran parte della dotazione finanziaria di questo obiettivo punta a prevenire l'abbandono scolastico e a migliorare il collegamento tra il mercato del lavoro e i sistemi di istruzione e formazione.
  • Migliorare la capacità istituzionale e l'efficienza della pubblica amministrazione: gli investimenti del FSE mirano ad ottenere regolamentazioni, governance e riforme più efficaci e a migliorare l'offerta di servizi per l'impiego, l'istruzione, la sanità e le politiche sociali.

Il Fondo sociale europeo in Sicilia

Il Programma Operativo Regionale FSE 2014-2020 della Sicilia raccoglie questa sfida collocandosi all’interno della Strategia Europa 2020 con l’obiettivo di rilanciare l’Europa nel territorio siciliano attraverso:

  1. Crescita intelligente: sviluppare un’economia basata sulla conoscenza e l’innovazione;
  2. Crescita sostenibile: promuovere un’economia più efficiente sotto il profilo delle risorse, più verde e competitiva;
  3. Crescita inclusiva: promuovere un’economia con un alto tasso di occupazione che favorisca la coesione sociale ed economica.

E' proprio in questa direzione che si muove l'FSE in Sicilia concentrando la sua azione, e le risorse di cui dispone, su quei target di popolazione più colpiti dalla crisi e dai ritardi strutturali di cui, purtroppo da sempre, soffre il sistema economico sociale siciliano.

Le politiche per il lavoro, l’istruzione e la formazione che la Regione Siciliana mette in campo, grazie anche ai finanziamenti europei, saranno incentrate a garantire a tutti l’acquisizione delle competenze di cittadinanza, necessarie per accedere al mondo del lavoro e per partecipare attivamente alla vita economica, sociale e collettiva del paese.

La strategia regionale guarda soprattutto a tutte quelle persone che sono a maggiore rischio di marginalità lavorativa e sociale e che vivono una condizione di svantaggio: giovani, donne, disoccupati adulti e disabili.

L’obiettivo è quello di implementare le misure di accesso e sostegno ad una istruzione e formazione di qualità e di supporto all’inserimento lavorativo, anche attraverso la creazione d’impresa e il lavoro autonomo, secondo un approccio attento a garantire parità di opportunità di accesso a queste misure, indipendentemente dal background familiare, economico e sociale di provenienza dei potenziali destinatari.

Il PO FSE della Regione Siciliana per il periodo 2014-2020 è strutturato in base agli obiettivi tematici e assi di intervento propri del FSE, ciascuno dei quali è a sua volta declinato in priorità di investimento e obiettivi specifici, in linea con gli Obiettivi tematici prescritti dal Regolamento (UE) 1303/2013 sulle Disposizioni comuni e dal Regolamento (UE) 1304/2013 relativo al FSE e alle scelte del Documento Strategico Regionale (DSR) fatte sulla base dei fabbisogni emersi dall’analisi del contesto socio economico.

Le priorità di investimento

Sono cinque le priorità di investimento (Assi) per la Regione Siciliana, ciascuno dei quali corrisponde a specifiche linee di intervento:

  • Occupazione
  • Inclusione sociale e lotta alla povertà
  • Istruzione e formazione
  • Capacità istituzionale e amministrativa
  • Assistenza tecnica

Le risorse

Per l'attuazione del Programma operativo FSE in Sicilia sono stati stanziati 820.096.428 euro.

Ultimo aggiornamento
17/11/2020 - 18:39